Lucidare il parquet è un normale lavoro delle attività domestiche. Puoi capitarti, a volte, che la lucidatura non sia più sufficiente a coprire eventuali graffiature e macchie, allora si rende necessario un trattamento più efficace che è appunto la lamatura. Questo intervento ti sarà necessario se hai un rivestimento vecchio di una decina d’anni.

Procedi in questo modo: fai una prima pulizia profonda del pavimento con l’apposito detersivo per legno, poi effettua una levigatura utilizzando appositi macchinari, che puoi anche noleggiare presso i rivenditori o i grandi centri di bricolage. Impiegando la levigatrice non farai altro che fare una carteggiatura del parquet; utilizzando diverse serie di nastro abrasivo, da quello a grana più grossa fino a quello a grana sottile per rifinire il lavoro.

Quando fai la prima passata di levigatura, con la carta a grana grossa, fai una mano di stuccatura con l’apposito stucco per eliminare le imperfezioni o eventuali graffiature o rotture del parquet. Dopo la stuccatura, che farai con la spatola e pasta di polvere di legno, procedi a un’altra passata di carteggiatura, stavolta con carta abrasiva sottilissima.

Esegui le stesse fasi ogni 5 – 7 anni per preservare e migliorare il tuo parquet. Per ritoccare le imperfezioni dell’uso trovi in commercio stucco neutro che però devi colorare, o pennarelli dalle diverse tonalità che passerai direttamente sulle rigature. Non dimenticare di passare molto bene l’aspirapolvere prima di fare la passata di cera finale, o il trattamento rivitalizzante.