La seguente guida ti permette di capire come laccare un mobile in arte povera. La procedura è alquanto semplice e non necessita di essere degli esperti nel campo del restauro; la mia guida, poi, è piuttosto breve perchè costituita da soli tre passaggi.

Occorrente
Alcool
Trementina
Carta abrasiva
Paglietta
Cementite bianca o fondo acrilico
Smalto all’olio di lino
Pennelli
Cera
Oro in cera francese
Stucco a gesso bianco
Spatolina
Cacciaviti
Antitarlo
Colla vinilica

La prima cosa che devi fare per laccare un mobile è togliere le maniglie e altre cose che si possono staccare; in seguito, fai un trattamento antitarlo e attacca le parti eventualmente staccate con colla vinilica.
Se poi ci sono dei fori, chiudili con lo stucco a gesso; quando questo sarà asciutto, passaci sopra la carta abrasiva.

A questo punto, passa sul mobile l’alcool su uno straccio, poi prendi un pennello piatto e con esso dai due mani di cementite acrilica. Fai asciugare e passa ancora la carta abrasiva e dopo togli la polvere con uno straccio.
Adesso passa due mani di olio di lino, poi lascia asciugare per non meno di 24 ore.

Passato questo tempo, prendi l’oro in pasta francese e passalo sui fianchi e sulle cornici, poi fai asciugare per un giorno. Il giorno dopo, dai anche una mano di cera d’api e poi passa uno straccio di lana.
Metti a posto maniglie e altre parti, che avrai prima ben pulito.
Passa della cementite o fondo acrilico sul fondo e sulla schiena del mobile.