Come Costruire una Struttura di Sostegno per Pomodori

Dopo aver spiegato come piantare i pomodori, ora vi dirò come creare una struttura che permetta loro di crescere in maniera corretta e in modo tale che una volta arrivati a maturazione si possano cogliere i frutti nella maniera più semplice possibile!

Dopo il primo periodo di crescita spontanea (2-3 settimane, dipende dal tipo di pomodoro e dal momento in cui sono stati piantati. Se avete messo il seme sarà più tempo rispetto a piantare direttamente le piantine già avviate) bisognerà far si che la pianta di pomodoro cresca su di un sostegno in modo da non far rovinare i frutti stando a terra.

In questo modo sarà anche più facile coglierli! Prendiamo i nostri sostegni (pali). io ne ho elencati solo di alcuni tipi, in questo caso potete utilizzare qualsiasi tipo di sostegno, basta che non sia tanto curvo o storto. Dobbiamo mettere un sostegno per ogni pianta quindi lo inseriamo per 40 cm nel terreno a fianco della pianta stessa.

Lasciamo 2 centimetri di distanza tra il sostegno e la pianta in modo da permettergli di crescere. poi con uno spago leghiamo la piantina al sostegno ogni 15 -20cm. ovviamente la prima volta la pianta sarà piccola quindi ne basteranno 1 o 2 di legature, ma a man mano che cresce bisogna ripetere questo punto per fissarla al meglio al sostegno.

Ora che la pianta è assicurata al palo dobbiamo ripetere tutto questo lavoro per ogni pianta. Fatto questo dobbiamo irrobustire la struttura facendo incrociare i pali e posizionandone uno in orizzontale in modo da creare un’unica struttura. Infine facciamo una legatura su ogni intreccio di pali che si viene a creare. Quindi si dovranno unire due file di pomodori con un’unica struttura in modo da renderla più stabile.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *