Come Studiare la Letteratura

La presente guida ti indica come studiare la letteratura italiana. Risulta essere rivolta agli studenti di scuole di ogni ordine e grado. La letteratura è una materia molto complessa e abbraccia numerosi campi e tematiche e a volte si collega anche con la storia e la cultura di un determinato popolo.

La prima cosa che devi fare è quella di procurarti o acquistare testi di letteratura. Per gli studenti delle scuole elementari e medie si usano quelli di antologia. Devi seguire sempre le lezioni in classe, perchè l’italiano va studiato bene e in modo completo. I programma scolastici partono sempre dall’Epica (lo studio cioè dei miti, degli eroi e delle leggende). Per questo non puoi fare a meno di studiare anche scrittori e poeti Greci (quali Omero). Questa parte è quella più difficile da comprendere perchè è scritta in latino. Usa libri che contengono note critiche e spiegazioni a piè di pagina.

Successivamente si passa allo studio di altri autori quali Virgilio (che ha scritto l’Eneide, le Bucoliche e le Georgiche). Poi devi fare molta attenzione al Medioevo dove devi studiare Dante (con la Divina Commedia, il Convivio), Petrarca e Boccaccio. Da qui si dipana la lingua italiana, con il passaggio dal latino al volgare. Poi si arriva all’Illuminismo e al Romanticismo. Di solito a scuola si studia Leopardi, Ugo Foscolo, Niccolò Machiavelli, Ludovico Ariosto. Per ogni epoca letteraria, cambiano gli stili, le rime e le tecniche usate sia nelle prosa e sia nelle poesie. Devi studiare attentamente il periodo nel quale si sviluppano le varie correnti di pensiero. Di ogni poesia e di ogni opera in prosa, fai un riassunto ed un commento e segui sempre le note a piè di pagina e le spiegazioni ulteriori che si trovano nei vari testi.

Poi si arriva allo studio del Decadentismo e del Verismo. Qui si da molta importanza alle opere del Manzoni, del Verga e di altri autori, che mettono in risalto le realtà nelle quali vivono, e cercano di avvicinare la letteratura a tutti i ceti della popolazione (anche a quelli meno abbienti e meno acculturati). Infine devi studiare gli autori contemporanei, quali Eco, Cardarelli, Carducci, Montale, Pascoli, D’Annunzio. Poi i programmi prevedono anche lo studio degli autori che hanno partecipato e hanno vinto il Premio Strega (il più importante riconoscimento italiano agli scrittori), nato negli anni ’50. Di ogni argomento viene tracciato un profilo storico, soprattutto se si tratta di movimenti letterari. Devi avere cura di studiare bene anche l’introduzione, le biografie dei vari autori e poeti e il loro pensiero letterario

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *