Se la maggior parte dei turisti trascorrono il giorno a Sultanahmet, visitando musei, moschee e bazar, Beyoğlu, sulla parte opposta del ponte di Galata, è senza dubbio il luogo dove passare la sera. Godetevi le danze, curiosate nei mercati notturni oppure gustate un pasto all’aperto.

Varietà di scelta. Nelle sere d’estate, via Istiklal somiglia a un’interminabile passerella di moda, e la musica risuona dai numerosissimi bar. Dai jazz club più raccolti, ai luoghi dove ascoltare musica folk dal vivo, fino alle chiassose meyhanes – dove musicisti gitani allietano i tavoli mentre i clienti bevono il raki – troverete certo qualcosa per i vostri gusti.

L’estate sul mare. In estate la folla che ama i locali si sposta verso il Bosforo, nei mega-club all’aperto di Ortaköy e Kuruçeşme, sui due lati del ponte del Bosforo. Se all’alcol preferite il caffè, visitate uno dei tanti gay bahçesis (giardini dove si serve tè e altre bevande). Luce notturna. Sultanahmet è tranquilla soprattutto di sera, a parte i bar lungo via Akbiyik. La Moschea blu è splendidamente illuminata: poche esperienze sono affascinanti come sedersi su una terrazza affacciata sulla moschea, mentre il richiamo alla preghiera riecheggia per la città.

Passeggiata notturna. Prendete il traghetto da Sirkeci fino ad Harem. Dietro il pontile c’è la caserma di Selimiye dove Florence Nightingale, fondatrice della moderna scienza infermieristica, aprì il suo ospedale durante la guerra di Crimea. Proseguite verso nord seguendo la passeggiata sul lungomare, ammirando il palazzo di Topkapi, Haghia Sophia e la Moschea blu. Su un’isola all’imbocco del Bosforo si vede la Kiz Kulesi (torre della fanciulla) del XVIII secolo. Continuate a camminare fino a Üsküdar, dove potrete riprendere il traghetto per Eminonu.